Martedì, Maggio 17, 2022
A- A A+

Cerca



Delibera n. 24 del 01.12.2014

icon Scarica file

Incarico Coordinatore Ufficio di Piano

L'Anno DUEMILAQUATTORDICI, Addì 01 del Mese di dicembre, alle ore 11.25 in Frattamaggiore, nella Sala Formazione dell'Ufficio di Piano, si è riunito il Coordinamento Istituzionale, convocato nelle forme di legge.

Sono presenti:

Nr. d'ord COGNOME E NOME IN RAPPRESENTANZA PRESENTE ASSENTE
1 Di Biase Rosa Assessore - COMUNE DI SANT'ANTIMO - capofila X  
2 Auletta Marisa Tecla Assessore - COMUNE DI FRATTAMAGGIORE X  
3 Brasiello Vincenzo COMUNE DI GRUMO NEVANO X  
4 Caso Vincenzo COMUNE DI FRATTAMINORE X  
5 Silvestre Antimo COMUNE DI CASANDRINO X  
6 Molinaro Gerarda ASL Napoli 2 Nord X  
7 Presidente Provincia Amm.ne prov.le di Napoli   X
Tot.     6 1

Presiede l'adunanza l'Assessore alle politiche sociali del Comune di Sant'Antimo, avv. Rosa Di Biase.

Partecipa alla seduta il Coordinatore dell'Ufficio di Piano, dr Arcangelo Cappuccio.

Assiste con funzioni di verbalizzante la dr.ssa Carla Leva, dell'Ufficio di Piano, appositamente incaricato.

IL COORDINAMENTO ISTITUZIONALE

PREMESSO

  • che in data 10.11.2014 il Coordinatore dell'Ufficio di Piano trasmetteva al Sindaco del Comune capofila e per conoscenza agli altri quattro Sindaci d'Ambito la nota UdP prot. n. 1546 di pari data, che si allega alla presente quale sua parte integrante e sostanziale, inerente al suo incarico in scadenza al prossimo luglio 2015 giusto contratto rep 05 del 23.07.2012;
  • che nella stessa nota per i motivi ivi addotti veniva comunicato che ove la maggioranza dei componenti del Coordinamento Istituzionale non ritenesse opportuna la riconferma del Coordinatore UdP nella persona del dott. Arcangelo Cappuccio, alla guida dell'Ufficio di Piano la stessa valeva quale preavviso di recessione del contratto ai sensi dell'art. 10 del soprarichiamato contratto rep 05/2012;
  • che il Coordinatore UdP nell'odierna seduta illustra oralmente i motivi della sua nota ovvero che la sua presenza alla dirigenza dell'Ufficio non vuole essere percepita di ostacolo al buon proseguimento della programmazione degli interventi e dei servizi del Piano Sociale di Zona se alla scadenza dell'attuale Convenzione fissata al 31.12.2014 i Sindaci ritenessero cogliere l'occasione per rilanciare il vincolo associativo e trasformarlo in un patto che dia maggiore efficienza e stabilità all'Ambito territoriale, per cui la sua presenza vorrebbe essere interpretata a lavorare per questa prospettiva;
  • che come ribadisce il Coordinatore UdP nella lettera citata è importante che l'Ufficio di Piano sia garantito a lavorare in un clima di piena ed operosa fiducia tra l'organo politico e tecnico;
  • che nella seduta odierna non essendo presenti tutti i Sindaci, componenti del Coordinamento Istituzionale e che gli Assessori presenti, Di Biase per il capofila ed Auletta per il Comune di Frattamaggiore non ritengono opportuno assumere l'onere di decisioni di tale rilevanza sia per quanto attiene l'incarico del Coordinatore che per la durata ed il contenuto della Convenzione;
  • che a tal riguardo il Sindaco Brasiello, nell'esprimere apprezzamento per l'assunzione di responsabilità del Coordinatore e per la correttezza della posizione assunta, ritiene effettivamente indispensabile la presenza di tutti gli altri colleghi Sindaci;
  • che il Sindaco Silvestre nel condividere quanto sopra espresso dal Sindaco Brasiello, fa presente però che è importante interrompere i termini della recessione del rapporto di lavoro preannunciato dal Coordinatore UdP nella soprarichiamata nota n. 1546/2014 e, pertanto, invita i presenti a dare mandato al Comune capofila di predisporre una nota di riscontro al Coordinatore che consenta appunto l'interruzione del termine previsto dall'art. 10 del contratto e che al contempo preveda la convocazione di un tavolo politico per discutere anche della Convenzione in prossimità di scadenza, di un'eventuale nuova forma associativa che dia maggiore autonomia all'Ufficio e che comprenda anche la proposta del Sindaco Brasiello di dotare l'Ufficio di Piano di una sede autonoma ubicata nel proprio comune;

l'Assessore Di Biase, invitava a cogliere per maggiore speditezza l'opportunità di dotare direttamente il tavolo politico della decisione di interrompere i termini della recessione del rapporto di lavoro del Coordinatore UdP per impedire che l'Ufficio resti traumaticamente senza guida in un momento delicato dell'attività amministrativa;

PRESO ATTO

  • che alle ore 12.30 partecipa alla seduta anche il Sindaco Caso del Comune di Frattaminore che reso edotto della discussione sin qui svolta ritiene che i due punti posti all'ordine del giorno debbano essere discussi contestualmente ma, l'assenza degli altri due Sindaci impedisce la possibilità di assumere in data odierna tale decisione;
  • che il Sindaco Caso, ritiene, altresì, di esprimere unitamente al Sindaco Brasiello apprezzamento per la nota del Coordinatore quale atto di responsabilità ma che ci sono ancora giorni utili per addivenire ad una decisione unanime sull'incarico dello stesso e che, pertanto, si può produttivamente decidere entro la scadenza del contratto, anticipatamente posta al 10.12.c.a.

Per tutto quanto sopra premesso e preso atto

DELIBERA

Per i motivi espressi in narrativa che formano parte integrante e sostanziale del presente deliberato:

  1. DI ACCOGLIERE la posizione esposta in epigrafe dal Sindaco Caso e che integra la proposta dell'Assessore Di Biase, con l'intento di addivenire ad una decisione che non sposti inoperosamente le due questioni (incarico del Coordinatore dell'Ufficio di Piano e scadenza della Convenzione) ad un futuro non ben definitivo;
  2. DI AGGIORNARE l'odierna seduta, sentiti per le vie brevi i Sindaci assenti, Sant'Antimo e Frattamaggiore, ad una riunione esclusivamente politica per domani martedì 02.12 alle ore 17.00 presso il Comune di Frattaminore.
IL COORDINATORE DELL'UFFICIO DI PIANO
(dr. Arcangelo Cappuccio)

PARERE SULLA REGOLARITA' TECNICA (T.U.E.L. 267/2000)
Si esprime parere FAVOREVOLE

IL COORDINATORE DELL'UFFICIO DI PIANO
(dr. Arcangelo Cappuccio)

PARERE SULLA REGOLARITA' CONTABILE (T.U.E.L. 267/2000) SETTORE RAGIONERIA
Atto estraneo alla regolarità contabile

IL PRESIDENTE
(avv. Rosa Di Biase)
IL COORDINATORE DELL'UFFICIO DI PIANO
(dr. Arcangelo Cappuccio)

CookiePolicy